Campagna promossa da  SOS Ragazzi

Lo scorso 9 giugno il Parlamento europeo ha approvato la “Strategia dell'UE per la parità tra donne e uomini dopo il 2015” con 341 sì, 281 no e 81 astensioni (seguendo questo link, pagina 9 e 10, si possono visualizzare i voti dei singoli parlamentari).
 
Nel testo si chiede di “assicurare che gli Stati membri attivino il pieno riconoscimento del genere preferito dalla persona, incluso il cambiamento del nome proprio, del numero di assicurazione sociale e altri indicatori di genere nei documenti di identità”. Si raccomanda poi che “visto che la composizione e la definizione delle famiglie cambia nel tempo, la legislazione familiare e del lavoro sia resa più comprensiva per quanto riguarda i genitori single e quelli Lgbt”. Si chiede che negli Stati membri esista “il diritto a un aborto sicuro e legale e alla contraccezione”.
 
Anche se il rapporto non è per fortuna vincolante, è chiaro che l’Unione europea sta spingendo sempre più sulla strada della distruzione della famiglia, per di più violando i termini del Trattato UE, secondo il quale il diritto familiare è di esclusiva competenza degli Stati membri.
 
Fai sentire la tua voce a che ci rappresenta a Strasburgo! Firma la lettera che trovi qui a fianco! Per ogni firma verrà inviata una mail di protesta a ciascuno dei 73 eurodeputati italiani. Purtroppo i nostri politici spesso non decidono in base alla bontà delle idee, ma in base al numero di voti e di consenso che possono guadagnare in base alle loro scelte politiche…
 
Per questo è importantissimo inviare più email possibile, fino a sommergere di posta le caselle dei nostri eurodeputati! Facciamo capire ai nostri rappresentati che in Italia il popolo della famiglia è vivo e che non ci sta a vedere calpestati i diritti dei più piccoli! Insieme potremo far sentire alta la voce del popolo della famiglia!
 
Firma e fai firmare la lettera di protesta: insieme faremo sentire ai nostri rappresentanti la voce del popolo della famiglia!

 

Per consultare l'Informativa sulla Privacy, clicca qui

Firma e fai sentire la tua voce ai nostri parlamentari!

Onorevole deputato,

Ho appreso con grande preoccupazione e sconcerto la notizia che il 9 giugno il Parlamento Europeo ha approvato la “Strategia dell'UE per la parità tra donne e uomini dopo il 2015”. Dietro al lodevole obiettivo di abbattere le ingiuste discriminazioni tra uomo e donna, questo documento cela dei passaggi infarciti di ideologia gender che poco hanno a che fare con la parità uomo-donna.
 
Si intravede in filigrana il reale obiettivo di portare avanti l’agenda omosessualista distruggendo la famiglia naturale, chiedendo di “assicurare il pieno riconoscimento del genere preferito della persona,” raccomandando l’istituzione di “matrimoni,” adozioni e accesso alla procreazione assistita per le coppie omosessuali. Si invoca anche il “diritto a un aborto sicuro”.
 
A nome di quella maggioranza silenziosa che in Italia crede e sostiene la famiglia, le chiedo di vigilare affinché nel Parlamento Europeo non vengano più portati avanti altri testi di questo tipo. A nome delle famiglie italiane e dei bambini che hanno tutti diritto a una mamma e un papà le chiedo di opporsi a qualsiasi altro tentativo di snaturare la famiglia naturale. Altrimenti alle prossime elezioni non esiterò a trarre le debite conseguenze.
 
Cordialmente
 
Firma la petizione!

Dall’Europa la spinta a “matrimoni” e adozioni omosessuali!

Petizione indirizzata agli eurodeputati italiani

Condividi su Facebook
Condividi con Twitter
Please correct the following errors: