Campagna promossa da  SOS Ragazzi

Per consultare l'Informativa sulla Privacy, clicca qui

Compila il form qui sotto e firma la petizione!

Firma la petizione!

Egregio Dottor Dall'Orto,

sono un abbonato RAI e scrivo per manifestare tutta la mia indignazione di fronte alla propaganda a favore delle adozioni omosessuali inserita nel palinsesto RAI di dicembre 2015. Ecco alcuni fatti:

•    Nella fiction “È arrivata la felicità” in onda su RAI 1 è inserita la vicenda di una coppia formata da due donne che ricorrono all’inseminazione artificiale per ottenere un bambino. Il tema è trattato in modo ideologico e unilaterale, giacché chi, come i genitori di una delle due, non concorda con questa scelta, viene nella fiction stigmatizzato come retrogrado.

•    Nel TG 3 del 22 dicembre (edizione delle 14:20) è stato mandato in onda uno spot realizzato da Arci gay e IDEAL Europe in cui si mostravano immagini di famiglie omogenitoriali e si auspicava l’approvazione del ddl Cirinnà sulle unioni civili.

•    Infine il 23 dicembre nello show “Panariello sotto l’albero” in onda in prima serata su RAI 1, il cantante Biagio Antonacci ha ugualmente auspicato il riconoscimento delle adozioni per coppie dello stesso sesso.

L’adozione omosessuale nega ai bambini un loro diritto fondamentale, cioè quello di crescere con una madre e un padre! Trovo veramente disdicevole che la televisione pubblica si faccia promotrice di questa grave ingiustizia nei confronti dei più piccoli e che allo stesso tempo faccia apparire come bigotta e retrograda qualsiasi opinione contraria. Non è accettabile che i soldi pubblici siano utilizzati per promuovere un’ideologia distruttrice della famiglia.

Auspico quindi da parte della RAI una netta presa di posizione di condanna nei confronti dei fatti qui sopra elencati e un impegno affinché episodi simili non si ripetano più.

Cordiali saluti

"NO alla propaganda LGBT in RAI!"

Petizione indirizzata al Direttore Generale della RAI, Antonio Campo Dall'Orto

Firma anche tu la petizione di SOS Ragazzi ai vertici RAI per chiedere lo stop della propaganda LGBT sugli schermi della TV pubblica!

Sottoscrivi la lettera di protesta qui a fianco inserendo i tuoi dati nel form, bastano pochi minuti del tuo tempo!

SOS Ragazzi si impegna a far pervenire le lettere di protesta direttamente al Direttore Generale della RAI, Antonio Campo Dall’Orto. Aiutaci a far arrivare ai vertici RAI la voce del popolo della famiglia: firma e condividi la petizione sui tuoi profili social!

La RAI da qualche mese ha iniziato a introdurre nei suoi programmi una sconcertante propaganda a favore delle unioni omosessuali e del loro riconoscimento legale: dalla fiction “È arrivata la felicità”, in cui è inserita la vicenda di una coppia formata da due donne che ricorrono all’inseminazione artificiale per ottenere un bambino, fino al TG3 che ha mandato in onda uno spot realizzato da Arci gay sulle “famiglie omogenitoriali”, per non parlare del Festival di Sanremo dove sono stati accolti sul palco Elton John e Nicole Kidman. Entrambi hanno ottenuto un figlio con l’utero in affitto.

È ora di dire basta e di pretendere dai vertici RAI un passo indietro rispetto a questa vera e propria propaganda: protestare è nostro diritto, dato che anche noi contribuiamo con il canone al sostentamento della TV di Stato! Firma e condividi la petizione!

Condividi su Facebook
Condividi con Twitter

STOP

alla propaganda

LGBT in TV!

Please correct the following errors: